SCAVO ARCHEOLOGICO ESTIVO - BIBBIENA (AR)

Data evento: 20/05/2019 - 16:15


Le attività di scavo sono rivolte a studenti universitari e ad appassionati di archeologia e saranno coordinate da archeologi professionisti con la direzione scientifica della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo. Il lavoro di ricerca si svolgerà presso il complesso termale romano situato nella località di Domo (comune di Bibbiena, Arezzo), una delle più importanti realtà archeologiche del Casentino. Il programma della Campagna di Ricerca Archeologica prevede attività di scavo, rilievo e documentazione dei reperti ritrovati. I lavori saranno arricchiti da una serie di approfondimenti sulle metodologie di indagine archeologica e dal catalogo dei materiali rinvenuti.

PERIODI DI SCAVO DISPONIBILI:
1° settimana dal 21 Luglio al 27 Luglio; 2° settimana dal 28 Luglio al 3 Agosto; 3° settimana dal 4 Agosto al 10 Agosto; 4° settimana dal 11 Agosto al 17 Agosto.

Al termine della Campagna di Ricerca Archeologica 2019 verrà rilasciato un attestato di collaborazione con Archeodomani e Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo.

Il costo di iscrizione al campo di scavo è di 215,00€ per una settimana e sono possibili riduzioni per periodi superiori.
 
Il costo è comprensivo di vitto, alloggio, assicurazione e iva (22%).
ARRIVI E PARTENZE. L’arrivo dei partecipanti è previsto per la domenica pomeriggio, la partenza per il sabato mattina. Bibbiena è raggiungibile in treno e in pullman. Comunicateci (a questo indirizzo email o ai numeri sopra indicati) l'orario di arrivo e vi verremo a prendere alla stazione.
ALLOGGIO. Saremo alloggiati presso la scuola di Soci, appositamente allestita con camerate, bagni e docce, a cura del Comune di Bibbiena. 
DOCUMENTI DA PRESENTARE. Fotocopia di documento d’identità e codice fiscale, certificato di sana e robusta costituzione (o di buona salute) in corso di validità (basta anche una fotocopia), fotocopia del pagamento della caparra.
ATTREZZATURA E GENERI PERSONALI. Scarpe anti-infortunio, lenzuola e federa e/o eventuale sacco a pelo (sono a disposizione i letti con materassi e cuscini). Per lo scavo si consiglia un’abbigliamento adeguato ad un lavoro di cantiere all’aria aperta (pantaloni leggeri, preferibilmente lunghi). Si consiglia di munirsi di cappello per coprirsi nelle ore più calde. Sul cantiere saranno a disposizione taniche d’acqua, si consiglia di munirsi di un contenitore personale. Gli attrezzi per lo scavo saranno forniti dall’organizzazione, chiunque avesse un’attrezzatura personale è libero di utilizzarla.
 
VITTO. Il vitto comprende il pranzo (al sacco, che si terrà in prossimità dello scavo) dal lunedì al venerdì, e la cena dalla domenica d’arrivo. La cena, a menù fisso, è a cura del ristorante, che preparerà anche il pranzo. La colazione non è compresa.
Nel caso di particolari intolleranze alimentari si raccomanda di farlo presente prima dell'arrivo, in modo da poter preventivamente avvisare la cucina del ristorante. In questo caso, per evitare il ripetersi di spiacevoli disguidi verificatisi negli anni passati ci vediamo costretti a chiedervi di presentare una certificazione medica attestante l’intolleranza. Ce ne scusiamo ma siamo certi della vostra comprensione. 
LOGISTICA. Gli spostamenti dall’alloggio allo scavo e al ristorante saranno garantiti dall’organizzazione (con vetture private).
ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO. Il lavoro sul cantiere si svolgerà dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.00, con un’ora di pausa pranzo. L’attività di scavo verrà integrata da approfondimenti teorico-didattici utili al corretto e completo svolgimento delle operazioni di scavo e documentazione. Al termine della giornata di cantiere si provvederà al lavaggio, al siglaggio e alla documentazione dei materiali rinvenuti.

Per qualsiasi ulteriore informazione, modalità di candidature o chiarimento: archeodomani@gmail.com - cell. 3397786192